Perché affidarsi a un’agenzia letteraria?

Secondo l’Ufficio Studi della AIE (Associazione Italiana Editori) nel 1980 il mercato editoriale italiano ha visto la pubblicazione di 13.203 nuovi titoli, mentre nel 2017 sono stati 66.757. L’aumento appare ancora più evidente se si considera la sola narrativa per adulti: nel lasso di tempo considerato i libri pubblicati sono passati da 1.087 a 19.860, quasi venti volte di più. Nel 2016 ben 4.877 case editrici hanno pubblicato almeno un titolo, mentre il catalogo dei titoli commercialmente attivi supera il milione di unità.

Servizi Letterari

Tutto questo a fronte di un calo di lettori che si registra anno dopo anno e che pone l’editoria italiana ben al di sotto di altre realtà: solo il 40,5% di italiani ha letto almeno un libro nel 2016, contro il 62,2% della Spagna, il 73% degli Stati Uniti e il 90% della Norvegia, per citare solo alcuni esempi.

Per questo dietro al successo di un libro non c’è solo un bravo scrittore: oggi sono ormai indispensabili anche tutta una serie di professionalità che aiutino l’autore a proporsi alle case editrici giuste, evitando la trappola di quelle a pagamento, e ottenere un buon contratto editoriale, proprio alla luce della vastissima offerta presente sul mercato a cui corrisponde una domanda sempre più bassa, tenuto conto del grande numero di case editrici con cui rapportarsi.